Home  ->   Attualità  ->   News

Legge sulle armi: la FST continua la sua resistenza

Il consiglio federale non ha considerato <br>minimamente le richieste dei tiratori.
Il consiglio federale non ha considerato
minimamente le richieste dei tiratori.

02.03.2018 - Venerdì sera 2 marzo, il consiglio federale ha pubblicato il messaggio per la nuova legge sulle armi. Questo non tiene minimamente conto delle osservazioni della Federazione sportiva di tiro nella consultazione.

 

Cominicato stampa della FST sulla legge sulle armi

Comunicato stampa del consiglio federale

Messaggio del consiglio federale sulla nuova legge sulle armi

 

Il consiglio federale ha ignorato le risposte alla consultazione dei 1450 tiratrici e tiratori come pure di 600 società di tiro e organizzazioni d'interese dello sport del tiro. Il messaggio del consiglio federale non può essere interpretato in altro modo. Dopo la consultazione che è terminata il 5 gennaio 2018 il consiglio federale ha elaborato la proposta di legge. Questa ha subito modifiche solo in due punti: due termini secondari per i tiratori sono stati prolungati. Nessuna entrata in materia sui molti punti critici segnalati dalle tiratrici e tiratori. 

La federazione sportiva svizzera di tiro mantiene dunque la sua opposizione alla nuova legge federale sulle armi e prenderà posizione nel processo politico che seguirà. L'avamprogetto passa ora alle commissioni di sicurezza del consiglio nazionale e degli stati ed in seguito in parlamento. Se questa legge venisse accettata nella sua forma dal parlamento, la FST si riserva tutte le opzioni, tra cui anche il referendum. (van)

partner FST

 

 

Member
Swiss Olympic ISSF
Federazione sportiva svizzera di tiro
Lidostrasse 6
6006 Lucerna
tel.: 041 / 370 82 06
fax : 041 / 370 57 17
info@swissshooting.ch