Home  ->   Attualità  ->   News

Assemblea dei delegati del 28 aprile a Zuchwil SO

Premuniti per il futuro

Luca Filippini ha condotto con slancio <br>e facilità la sua prima assemblea <br>dei delegati come presidente FST.
Luca Filippini ha condotto con slancio
e facilità la sua prima assemblea
dei delegati come presidente FST.

28.04.2018 - I 259 aventi diritto di voto della Federazione sportiva svizzera di tiro (FST) hanno gettato le basi per il futuro all'assemblea dei delegati del 28 aprile a Zuchwil SO. Un tema era tra gli altri anche la ripresa della direttiva UE sulle armi: se la FST dovesse lanciare il Referendum, è stato votato un credito di mezzo milione per la campagna.

 

Impressioni


È stato un discorso passionato quello del consigliere nazionale Werner Salzmann alla AD FST al centro sportivo a Zuchwil SO. Ha fatto appello ai delegati, di concedere al comitato i mezzi necessari in caso in cui la FST dovesse lanciare il referendum contro l’inasprimento della legge sulle armi. In concreto, il comitato ha chiesto fino a 500'000 franchi per lottare contro l'inasprimento della legge.

Vari punti nel progetto di legge vanno contro gli interessi dei tiratori, ha spiegato il presidente FST Luca Filippini. Molti punti sono ancora poco chiari, ad esempio cosa significa concretamente «tiro regolare». Non si può «accettare che il fucile d'assalto venga elencato nelle armi proibite», ha affermato Werner Salzmann. «In questa forma la proposta di legge non è accettabile», ha riassunto Luca Filippini.

I tiratori si sono mostrati uniti all'assemblea dei delegati e hanno riempito la "cassa di guerra" con mezzo milione di franchi. Il consigliere nazionale Werner Salzmann, presidente dei tiratori bernesi, si è espresso in modo chiaro e deciso per la lotta contro la proposta di legge.

 

Il presidente FST ha comunque sottolineato che il referendum è «l'ultimo mezzo». Si tratta ora di prendere influsso sui politici e trovare una buona soluzione per i tiratori. «Dobbiamo però anche essere pronti per ogni evenienza in modo da poter reagire subito», ha affermato Filippini. Questo potrebbe accadere già nel 2018, poiché il consiglio nazionale discuterà la proposta di legge probabilmente nella sessione estiva. Nel consiglio agli stati dovrebbe essere il caso in autunno 2018. I 259 delegati hanno alla fine approvato la proposta del comitato senza voti contrari.


Accettato il nuovo modello di contributi

Tutte le altre decisioni a questa 17. Assemblea dei delegati sono state prese all'unanimità. Anche i conti 2017 e il budget 2018. Si è accettato anche il nuovo modello di contributi che si basa ancora su un contributo di società che passa da 200 a 300 franchi come pure di un contributo variabile per società di 10.- per licenziato adulto. La licenza per gli adulti passerà da 18 a 20.- mentre per gli U21 resta 12.- Alla fine questi cambiamenti a livello della singola società non produrranno costi supplementari, poiché verrà a cadere il contributo di comunicazione ha spiegato il membro di comitato Walter Harisberger.

A questa assemblea non si è potuto discutere dell'introduzione di un «obolo del tiratore» per ragioni formali, come ha indicato il presidente FST Luca Filippini. La proposta è stata discussa alla conferenza dei presidenti del 27 aprile. Una «cassa di guerra» come nel 2011 per l'iniziativa contro le armi, per difendere gli interessi dei tiratori a lungo termine, è di principio corretta e sensata ha sottolineato Filippini.

All'AD sono stati premiati anche funzionari FST e delle federazioni cantonali. Franz Meister è stato nominato nuovo membro onorario FST. Ha lavorato per decenni per lo sport del tiro e si è ritirato quale caposettore nella divisione pistola. Anche Ruedi Fiechter è stato ringraziato quale presidente del «Club dei 100», che sostiene le atlete e gli atleti elite e speranze.

 

I premiati

Il capo concorso di lungo corso Franz Meister è stato nominato membro onorario.  Sette presidenti uscenti sono stati ringraziati per il loro impegno. Ruedi Fiechter ha lasciato il presidio del "Club dei 100". 

 

Oltre i 259 delegati, la FST ha avuto molti ospiti alla sua assemblea. Roland Heim, landamano del Canton Soletta, ha porto il benvenuto ai tiratori nel suo cantone. Il divisionario Melchior Stoller, Sostituto capo operazioni, ha portato il saluto dell'Esercito. «I tiratori hanno bisogno dell'esercito e l'esercito ha bisogno dei tiratori», ha indicato in questo modo Stoller il rapporto che siste da molti anni. Soprattutto per fronteggiare i problemi attuali e futuro è importante «stringere le fila.» Stoller ha affermato che questo sarà necessario anche per la discusisone politica in occasione dell'acquisto del nuovo aereo da combattimento per l'esercito. (cpe)

 

I referenti

Stefan Hug, sindaco del comune di Zuchwil Roland Heim, Landamano del Canton Soletta
   
Heinz Hammer, Presidente della federazione solettese di tiro sportivo Div Melchior Stoller, presidente della commissione federale di tiro

 

partner FST

 

 

Member
Swiss Olympic ISSF
Federazione sportiva svizzera di tiro
Lidostrasse 6
6006 Lucerna
tel.: 041 / 418 00 10
fax : 041 / 370 57 17
info@swissshooting.ch