Federazione sportiva svizzera di tiro

Lo sport d'elite torna a Macolin

Screenshot dal video di Nina Christen a seguito della ripresa degli allenamenti a Macolin.

Screenshot dal video di Nina Christen a seguito della ripresa degli allenamenti a Macolin.

Il centro sportivo nazionale di Macolin apre le sue porte dopo il blocco legato al corona-virus. Nina Christen ha colto l'occasione per inviare un video ai tiratori svizzeri.

I membri dei quadri di vari sport adagio-adagio si stanno trasferendo al CNP in questi giorni. Durante il normale funzionamento, Macolin ospita 400 atleti di punta. Tuttavia, il concetto di protezione attualmente permette solo 200 atleti.

Anche gli atleti professionisti della FST sono tornati a Macolin. Il 12 maggio Nina Christen, Jan Lochbihler, Christoph Dürr e Petra Lustenberger sono stati in grado di riprendere il loro allenamento. Il concetto di protezione della FST- che si applica anche allo sport di massa - e le regole di comportamento dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sono costantemente rispettate: si spara a due metri di distanza, come Nina Christen, che ha realizzato un breve video nel poligono di tiro indoor del UFSPO nell'arsenale di Bienne. La Nidvaldese si rivolge anche ai tiratori di tutto il paese: «Vi auguro un ritorno motivato allo sport. Abbiate un po' di pazienza, attenetevi alle disposizioni del UFSP - ci vedremo presto in un poligono di tiro!»

A proposito: l'interruzione obbligatoria dell'allenamento non è finita solo per gli atleti professionisti della FST: i primi tiratori che sono stati in grado di iniziare l'allenamento a Macolin sono state le reclute della SR sportivi d'elite Franziska Stark, Nadja Kübler e Fabio Wyrsch.

Clicca qui per il video di Nina Christen.

swiss_olympic_member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg