Federazione sportiva svizzera di tiro

Gossau conquista il suo primo titolo dal 2007

Die siegreichen Gossauer zuoberst auf dem Podest, flankiert von den Zweiten aus Dielsdorf und der drittplatzierten Gruppe aus Villmergen.

Die siegreichen Gossauer zuoberst auf dem Podest, flankiert von den Zweiten aus Dielsdorf und der drittplatzierten Gruppe aus Villmergen.

Alla finale del campionati svizzero a gruppi al fucile 50m a Schwadernau tra gli elite è nuovamente Gossau, per la prima volta dal 2007, a condurre le danze. Argento è andato a Dielsdorf e bronzo, come lo scorso anno a Villmergen.

Gli svizzeri centrali di Büren-Oberdorf non sono riusciti nuovamente a vincere il titolo tra gli elite. Il gruppo nidvaldesi, con le tiratrici dei quadri nazionali Nina Christen e Petra Lustenberger dopo la migliore prestazione ottenuta nella qualifica decentralizzata, ha iniziato a Schwadernau con il ruolo di favorito. Ma probabilmente i nervi non hanno tenuto in questa calda giornata in riva all'Aar.

Nina Christen ha sì ottenuto con 102.4 in ginocchio la miglior prestazione per Büren-Oberdorf, però il costante Jean-Claude Zihlmann ha finito a terra alle sue spalle terminando con un 9.0. Ancora peggio è andata a Petra Lustenberger: accanto a due brutti nove ha sparato anche due 8. Con un totale di 499.0 punti sono giunti solo 5. Nel 2018 Büren-Oberdorf erano giunti 2. a Thun. Lo scorso anno, che erano in gara senza nazionali, avevano mancato la finalissima. Questo destino è successo oggi a Buchholterberg che aveva conquistato il titolo nel 2018 e 2019.

Quinto titolo complessivo per Gossau

Il titolo quest'anno è andato in Svizzera orientale e più precisamente a Gossau, che schierava anche i tre nazionali Christian Alther, Christoph Dürr e Franziska Stark che hanno prodotto i migliori risultati con rispettivamente 103.2, 102.8 e 102.6 punti per un totale di gruppo di 508.3. Nei 60 anni di storia di questa competizione è la quinta volta che il titolo va a Gossau, l'ultima volta nel 2007. Con un totale di 505.0 punti, l'argento va a Dielsdorf, con Silvia Guignard che ha ottenuto 103.3 in ginocchio che è il miglior risultato assoluto della finale su comando. Come riferito dal marito Alain Guignard l'argento è la prima medaglia degli zurighesi tra gli elite.

Anche Balsthal con Jan Lochbihler a mani vuote

Gli argoviesi di Villmergen, che oltre ai coniugi Bettina e Rafael Bereuter, Jörg Fankhauser e Rolf Denzler hanno schierato anche Marcel Ackermann hanno ottenuto come l'anno precedente il bronzo con 503.4 punti. Con 502.0 il 4. rango è andato ai solettesi di Balsthal. Jan Lochbihler ha sparato la finale in ginocchio ad un buon livello costante, ma ha ottenuto anche un 9.1. 

Dei 34 gruppi qualifica, hanno gareggiato in 32 a Schwadernau. I due gruppi di Oberbalm BE si sono scusati secondo le indicazioni di Urs Wenger, capo concorso CSG F10/50m. Oltre ai campioni in carica di Buchholterberg, nella qualifica anche Thörishaus (argento nel 2019) ha mancato la finale dei migliori 7 terminando all'8. rango. A Schwadernau per motivi di capacità di bersagli la finale su comando si è svolta unicamente con 7 gruppi. Andreas Tschopp   

swiss_olympic_member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg