Federazione sportiva svizzera di tiro

Prima coppa del mondo dall'inizio della Pandemia

Nina Christen während dem Wettkampf auf Scheibe Nr. 24.

Nina Christen während dem Wettkampf auf Scheibe Nr. 24.

All'inizio della Coppa del mondo a Nuova Dehli, Nina Christen ha mancato di un niente l'accesso alla finale. Con Franziska Stark e Chiara Leone vi sono due svizzere alla loro prima Coppa del Mondo. Tutte e tre le atlete hanno palesato una mancanza di automatismi a seguito della lunga pausa dalle competizioni.

Dopo una pausa durata più di un anno, gli atleti di punta della FST sono tornati a gareggiare a livello internazionale. La Coppa del mondo ISSF in India è la prima grande competizione dallo scoppio della pandemia. La prima giornata di gara di venerdì 19 marzo ha visto in gara le donne al fucile 10m.

Nina Christen ha mancato la finale per soli 0.9 punti. La nidvaldese si è classificata come miglior svizzera al 10. rango con un totale di 627.5 punti.
Al 19. rango troviamo Chiara Leone, Frick con 625.6 punti. Per l'argoviese, si trattava della sua prima Coppa del Mondo con un ottimo risultato. Anche la Sangallese Franziska Stark ha avuto il suo debutto in Coppa del mondo a Nuova Dehli, ottenendo anche lei una buona prestazione. La 22enne è giunta 34. con 619.5 punti.  

«Tutte hanno mostrato la mancanza di routine», ha riassunto Daniel Burger, responsabile dell'ambito Sport d'elite della Federazione sportiva svizzera di tiro. «A casa hanno ottenuto quasi tutti i giorni risultati eccezionali, ma oggi non è stato il caso.» Come atteso, le atlete hanno bisogno di tempo per tornare al loro risultato ottimale.

L'esperienza indiana non è ancora conclusa per le tre atlete. Il terzetto sarà in gara mercoledì 24 marzo nella loro disciplina primaria, cioè il fucile 50m nelle 3 posizioni. La gara inizierà alle 06:45 (ora svizzera).

Galerie

indien3.jpg indien5.jpg indien4.jpg indien2.jpg
swiss_olympic_member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg