Federazione sportiva svizzera di tiro

Argento per Nina Christen

Das Podest Frauen Gewehr 50m Dreistellung (v.l.): Nina Christen (2.), Siegerin Ziva Dvorska (SLO) und Aneta Stankiewicz (POL).

Das Podest Frauen Gewehr 50m Dreistellung (v.l.): Nina Christen (2.), Siegerin Ziva Dvorska (SLO) und Aneta Stankiewicz (POL).

Nina Christen ha ottenuto l'argento nella finale al fucile 50m tre posizioni alla Coppa del mondo di Nuova-Dehli. Tra gli uomini, Jan Lochbihler è giunto quinto. Così facendo il solettese ha dovrebbe aver mancato di poco il cartellino olimpico per i giochi di Tokyo. Heidi Diethelm Gerber ha terminato al settimo rango la finale alla pistola 25m.

Nina Christen con un totale di 1171 punti, ha avuto accesso come terza alla finale dove ha sparato molto bene, soprattutto in ginocchio (155.7). A terra e in piedi ha perso qualcosa. Alla fine Christen con un totale di 455.1 punti ha terminato seconda. Ha dovuto inchinarsi unicamente alla slovena Ziva Dvorska con 457.1. La Slovena ha così ottenuto il cartellino olimpico via il ranking mondiale.
«Con il suo secondo rango Nina Christen ha ricominciato dove aveva terminato lo scorso anno a causa dell'interruzione dovuta alla pandemia. È stata un'ottima prestazione e ritorniamo contenti a casa», si rallegra Daniel Burger, responsabile dell'ambito sport d'elite.

Ottima prestazione anche delle due debuttanti in Coppa del mondo:  Franziska Stark ha ottenuto 1166 punti – e per 8 colpi centrali ha mancato la finale. Chiara Leone con 1162 è giunta 15. Ha sparato molto bene in ginocchio con 391 punti. Ha purtroppo incassato uno zero a terra! «Voleva fare una pausa ma purtroppo le è scappato un colpo», spiega Daniel Burger. Chiara ha altrimenti ottenuto ottimi punteggi in tutte e tre le posizioni. 
Lo zero e i colpi centrali mancanti sono un peccato, continua Burger: «Fränzi e Chiara hanno però ottenuto un'ottima prestazione alla loro prima in Coppa del mondo.»

Jan Lochbihler manca di poco il cartellino

Tra gli uomini Jan Lochbihler ha iniziato la finale al fucile 50m tre posizioni nella sua forte posizione in ginocchio, purtroppo non abbastanza bene. A terra ha ottenuto il miglio risultato ma l'ipoteca del ginocchio era troppo grande. Un 7.4 in piedi ha fatto in modo che Lochbihler ha dovuto accontentarsi del 5. rango che in una coppa del mondo è un ottimo piazzamento ma che purtroppo non gli permettono di raggiungere il suo obiettivo che era la qualifica per i Giochi Olimpici. Se avesse terminato quarto, sarebbe stato sufficiente per qualificarsi tramite la classifica mondiale.
Il solettese ha ancora una possibilità: agli europei ad Osijek (CRO), che si terranno a fine maggio/inizio giugno 2021, c'è ancora in palio un cartellino olimpico nella sua disciplina preferita, il 3x40.
«Jan ha recepito bene il risultato, resta positivo e ha in obiettivo la prossima gara. Questo è quanto ci si attende da un atleta», afferma Daniel Burger.         

Pistola 25m: Diethelm-Gerber è settima

95, 98 e 95 le serie di fuoco celere alla pistola 25m di Heidi Diethelm Gerber che sommate a quelle ottenute nella parte "precisione" nella giornata di ieri, danno un totale di 576 punti e il rango 5 di qualifica. In finale, la turgoviese non è riuscita a mettere in campo integralmente il suo potenziale e ha terminato come 7. con un totale di 11 colpiti. È importante riconoscere che anche dopo la pausa pandemica, la turgoviese è al livello delle migliori al mondo.

swiss_olympic_member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg