Federazione sportiva svizzera di tiro

Cosa succede con il tiro in campagna e i corsi per giovani tiratori?

La federazione sportiva svizzera di tiro desidera informarvi su come si intende procedere nel tiro fuori servizio (Tiro in campagna, corsi per giovani tiratori, programma obbligatorio). La FST assieme al comando istruzione e la SAT dell’esercito svizzero ha potuto elaborare una soluzione applicabile che serve a tutti i partner.

Ma queste soluzioni richiedono anche una certa flessibilità e disponibilità a scendere a compromessi e a rinunciare all’una o all’altra competizione (tiro amichevole) da parte di tutti (Confederazione, esercito, FST, associazioni cantonali, società di tiro). Le associazioni e i club cantonali sono chiamati a trovare soluzioni pragmatiche e creative affinché la tradizione degli esercizi federali possa essere mantenuta in un quadro dignitoso anche in questa situazione. La FST stabilisce le seguenti priorità a livello di società non appena il tiro potrà riprendere regolarmente:

  1. Formazione dei giovani tiratori
  2. Organizzare il tiro in campagna (in date sostitutive)
  3. Organizzare i tiri obbligatori

Per tutti i tiri in ambito del tiro fuori servizio, devono essere rigorosamente rispettate le prescrizioni concernenti il COVID-19 emanate dal Consiglio federale, dall’UFSPO e secondo il concetto di protezione della FST.

Il 30 aprile il comandante di corpo Hans-Peter Walser, capo comando istruzione, ha deciso d’intesa con la Federazione sportiva svizzera per l’ambito del Tiro fuori del servizio:

 

PROGRAMMAZIONE DEGLI ESERCIZI FEDERALI (EF) E DEI CORSI GIOVANI TIRATORI (CGT):
PROROGA FINO ALLA FINE DI SETTEMBRE

In conformità all’Ordinanza sul tiro (512.31), gli EF e i CGT devono essere completati entro il 31 agosto. In caso di epidemie o altri motivi impellenti e su richiesta può essere concessa una deroga. Il Comando istruzione, diretto dal Comandante di Corpo Hans-Peter Walser, ha approvato la richiesta della FST e ha prorogato il termine per l’attuazione degli EF e dei CGT fino al 30 settembre 2020. In questo modo le società di tiro hanno la possibilità di recuperare gli eventi e i corsi che sono stati cancellati o interrotti a causa della pandemia del Coronavirus. Con la proroga della scadenza per i corsi dei giovani tiratori un importante tassello del lavoro della FST con i giovani talenti viene, almeno parzialmente, assicurato.

 

CORSI PER GIOVANI TIRATORI (CGT): POSSIBILI FINO ALLA FINE DI SETTEMBRE

In conformità all’Ordinanza sui corsi di tiro (512.312), le società di tiro riconosciute svolgono i CGT. La loro esecuzione è sospesa fino al 10 maggio per ordine del cdt CA Hans-Peter Walser. Ne consegue che per le società di tiro che non hanno ancora ritirato le armi in prestito per i corsi per giovani tiratori, posso attivare la comanda. Di seguito, per poter organizzare il ritiro delle armi, prendere contatto con il Centro logistico responsabile. Dopo di che sarà possibile svolgere i CGT fino alla fine di settembre in conformità con la decisione delle Forze Armate.

 

TIRO FEDERALE IN CAMPAGNA: FINO ALLA FINE DI SETTEMBRE ANCHE COME «MANIFESTAZIONE SOCIETARIA»

In accordo con le autorità competenti dell’Esercito, la FST si discosta dal principio secondo cui il tiro federale in campagna deve essere effettuato durante un fine settimana in tutta la Svizzera (con alcune eccezioni, p.es. i tiri anticipati e il tiro nel Obertoggenburg). Per soddisfare le esigenze delle società di tiro e per consentire il rinvio delle date, quest’anno il tiro federale in campagna è possibile eseguirlo come una sorta di «Manifestazione societaria» dal 8 giugno fino alla fine di settembre. Una società può anche offrire diversi «fine settimana di tiro in campagna», se lo desidera. La FST spera che molte società si avvalgano di questa offerta e rendano così possibile la più grande festa di tiro al mondo in una forma diversa dal solito. Grazie a questa flessibilità, il tiro Federale in Campagna può ancora svolgere la sua funzione di evento di PR per lo sport svizzero del tiro.

Andate alla pagina del concorso con gli affissi (Download come pdf o Word)

 

Tiri della truppa presso impianti di tiro civili o di proprietà della Confederazione

L’esercito continua ad istruire reclute, soldati e quadri. Ciò significa che le scuole reclute, le scuole per i quadri e le formazioni CR continueranno ad essere istruite all'arma personale e quindi ad utilizzare anche stand di tiro civili o di proprietà della Confederazione.

 

Tiri delle società di tiro presso impianti della Confederazione

A partire dall’11 maggio 2020 le società che sparano presso impianti della Confederazione, possono fare esclusivamente tiri di allenamento, rispettando tassativamente le regole dettate dell’UFSPO e della FST.

 

Restituzione della munizione

La munizione ricevuta dalle società di tiro viene sorvegliata e controllata regolarmente da armasuisse ed è perciò in condizioni ineccepibili alla consegna. Se la munizione viene immagazzinata correttamente, in linea di principio può essere utilizzata anche l’anno successivo. Concretamente ciò significa che la munizione ritirata nel 2020 per principio piò essere usata anche nel 2021. Anche i GP 11 datati 1985 possono ancora essere sparate nel 2021, previa intesa del TAFS con armasuisse e lo Stato maggiore dell’esercito.

Se le società di tiro a fine stagione, a seguito delle misure legate al COVID-19, dovessero avere ancora una grande quantità di munizione, esistono due possibilità:

  1. la munizione viene conservata e utilizzata nell'anno successivo;
  2. le unità d’imballaggio intere vengono restituite al più tardi entro il 10 ottobre 2020 al più vicino punto di fornitura di munizione; così facendo la munizione restituita non sarà fatturata.

Nel limite del possibile la munizione viene tenuta e restituita solo in caso d’emergenza.

Mediante la fattura annuale, che le società di tiro ricevono nel mese di dicembre 2020, viene fatturata tutta la munizione che la società di tiro non ha restituito entro il 10 ottobre 2020.

 

Rapporto di tiro e ordinazione della munizione

Conformemente all’ordinanza del DDPS sul tiro (512.311) il comitato della società redige il rapporto di tiro annuale in AFS e ordina la munizione, per l’anno successivo, entro il 20 settembre 2020.

Il termine per la consegna dei rapporti di tiro e della comanda di munizione viene prolungato fino al 10 ottobre 2020.

 

Indennità

Le società di tiro riconosciute ricevono annualmente dalla Confederazione indennità per le spese amministrative e per l’organizzazione dei tiri, nonché per la copertura assicurativa.

Le indennità vengono versate conformemente all’allegato 6 all’ordinanza del DDPS sul tiro (512.311).

 

Collaudo di impianti di marcazione elettronica

Il collaudo di un impianto di marcazione elettronica non è una normale attività di tiro ai sensi del tiro fuori del servizio. Si tratta di un collaudo di un impianto di marcazione elettronica installato dall’industria o da un artigiano. Il Consiglio federale non ha finora emanato alcun divieto di svolgere attività in quest’ambito nei confronti degli artigiani.

Fintantoché vengono rispettate le prescrizioni dell’UFSPO, è ammesso il collaudo di impianti di marcazione elettronica da parte dell’ufficiale federale di tiro.

 

RAPPORTI DI ISTRUZIONE

In conformità all’Ordinanza del DDPS sul tiro (512.311), le società di tiro devono partecipare annualmente a un rapporto di istruzione del membro responsabile della commissione di tiro. Il cdt CA Hans-Peter Walser ha deciso che i rapporti di istruzione non saranno più eseguiti dopo il 16 marzo 2020. I presidenti delle società di tiro interessati verranno informati via e-mail di questa decisione dai rispettivi Ufficiali Federali di Tiro.

 

COSI PER MONITORI DI TIRO (CMT) E CORSI DI RIPETIZIONE (CR-MT)

In conformità all’Ordinanza sui corsi di tiro (512.312), gli Ufficiali federali di tiro dirigono i CMT e i CR-MT. I corsi saranno sospesi fino al 7.6.2020 su indicazione del cdt CA Hans-Peter Walser. Un’eventuale proroga della sospensione sarà decisa alla fine di maggio.

Di conseguenza, il SAT prolunga automaticamente, nel AFS, lo status dei monitori di tiro e dei monitori giovani tiratori. Se il brevetto è scaduto il 31.12.2019, sarà prorogato fino al 31.12.2020. Se il brevetto scade il 31.12.2020, viene automaticamente prorogato fino al 31.12.2021. Con questa decisione non burocratica, il tiro fuori servizio e lo sport del tiro rimarranno possibile senza restrizioni anche dopo la fine della crisi del Coronavirus.

 

COSI MONITORI GIOVANI TIRATORI (CMGT)

In conformità all’Ordinanza sui corsi di tiro (512.312), il SAT dirige i CMGT. Come i CMT e CR-MT (vedi sopra), questi vengono sospesi fino al 7 giugno. Un’eventuale proroga della sospensione sarà decisa alla fine di maggio.

 

ANNUNCIO DEI COMITATI E dei giorni DI TIRO

In conformità all’Ordinanza del DDPS sul tiro (512.311), entro il 10 aprile 2020 le società di tiro registrano nel AFS i membri di comitato e le giornate di tiro. Lo svolgimento di tutte le manifestazioni nell'ambito del tiro fuori del servizio, inclusi i programmi obbligatori, è sospeso fino al 10 maggio 2020. A partire dall' 11 maggio 2020 sarà possibile fare esclusivamente i tiri di allenamento, rispettando tassativamente le regole dettate dell'UFSPO e della FST. A partire dal 8 giugno 2020 si possono pianificare il resto delle manifestazioni di tiro nell'ambito del tiro fuori servizio. Ne consegue che i tiri già registrati in AFS fino al 10 maggio 2020 vanno cancellati dalle rispettive società di tiro. Il termine per registrare gli avvisi dei comitati e dei giorni di tiro viene prolungato fino al 31 maggio 2020.

 

CONTROLLO DELLE SOCIETÀ DI TIRO

In conformità all’Ordinanza del DDPS sugli UFT e sulle CCT (512.313), le commissioni cantonali di tiro controllano, presso le società di tiro, un programma obbligatorio e il corso per i giovani tiratori. Conformemente alle decisioni prese, fino al 10 maggio 2020 vengono a cadere i controlli dei corsi per giovani tiratori e fino al 7 giugno i controlli dei programmi obbligatori. Un’eventuale proroga della sospensione sarà decisa alla fine di maggio 2020.

 

OBBLIGO DEL TIRO / PROGRAMMA OBBLIGATORIO

Il comandante di corpo Thomas Süssli ha deciso di sospendere l’obbligo del tiro fuori servizio 2020 per i membri dell’esercito che sono obbligati al tiro. Questi non devono necessariamente sparare il programma, ma possono partecipare volontariamente. Di conseguenza, quest’anno decadono anche il tiro per i ritardatari e il tiro dei rimasti.

 

La Federazione Svizzera di Tiro sportivo desidera ringraziare l’Esercito svizzero, il Comando Istruzione così come pure l’Unità di organizzazione del tiro e il tiro fuori servizio per la loro buona collaborazione e per aver tenuto conto delle preoccupazioni della FST. Insieme, si sono potuti sviluppare soluzioni sostenibili che sono della massima importanza per la continuazione dello sport svizzero del tiro in questa straordinaria e difficile situazione.

 

La Federazione Svizzera di Tiro augura a tutti i tiratori e a tutte le persone vicine allo sport del tiro e della caccia il meglio della salute e la necessaria serenità in questa situazione senza precedenti per la Svizzera.

Un grazie di cuore per la vostra attenzione e cordiali saluti

Luca Filippini
Presidente della Federazione Svizzera di Tiro

swissolympic-member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg