Federazione sportiva svizzera di tiro

Bronzo per le donne

Bronze für Franziska Stark, Nina Christen und Chiara Leone (vl)

Bronze für Franziska Stark, Nina Christen und Chiara Leone (vl)

Christen, Stark e Leone hanno nuovamente fatto un’ottima prova ottenendo il bronzo nella gara a teams al fucile 50m tre posizioni a Rio de Janeiro. Hanno mancato di un sol punto l’accesso alla finale per l’oro.

Il super trio della squadra femminile al fucile ha conquistato un'altra medaglia di bronzo. Come già in marzo alla Coppa del Mondo ISSF al Cairo (EGY), Nina Christen, Franziska Stark e Chiara Leone si sono piazzate terze. Nella gara per il bronzo, le svizzere hanno battuto le ceche Aneta Brabacova, Lucie Brazdova e Sabina Thurnwaldova in modo chiaro per 16:4.

"Con una prestazione convincente nella seconda tappa e nella successiva finale, le svizzere hanno dimostrato ancora una volta di appartenere alle migliori squadre al mondo", ha detto Daniel Burger, responsabile dello sport d’elite della FST. Tuttavia, la squadra era un po' delusa di non essere entrata per un solo punto nella finale per la medaglia d'oro.

Le norvegesi Katrine Lund, Jenny Stene e Jeanette Duestand si sono assicurate l'oro. Hanno superato in modo chiaro le americane Morgan Kreb, Mary Tucker e Sagen Maddalena per 16:4.

Finale al fucile 50m tre posizioni, donne
Anche se a livello individuale non sono riuscite a qualificarsi per la finale per le medaglie, le svizzere hanno comunque mostrato una solida performance a Rio de Janeiro (BRA).
"Nina sta tornando in forma, ma la mancanza di allenamento era evidente", ha detto il capo allenatore Burger dopo la finale al fucile 50m, tre posizioni. Era la prima finale di Christen dopo la sua lunga pausa. Burger ha spiegato che questa ha dato importanti indicazioni, che serviranno per preparare i campionati del mondo del Cairo in autunno.
Come nella qualifica, Christen era anche durante la finale a metà classifica. A terra, le sue possibilità di un posto sul podio sono aumentate. Sfortunatamente, in piedi ha perso alcuni punti di troppo. In questa posizione, tuttavia, tutte le finaliste hanno avuto difficoltà all'inizio. Ha concluso la finale al 5° posto con 355,6 punti.
Come seconda svizzera in finale, anche Franziska Stark ha lottato per le medaglie. In ginocchio e a terra, la turgoviese era all'ultimo posto; poi ha superato la danese Stephanie Grundsoee in piedi e si è assicurata il settimo posto con 300,8 punti.
La conclusione di Daniel Burger: "Fränzi sta ancora facendo esperienza. Per lei, questa finale è stata un passo importante sulla sua strada verso i migliori al mondo".
Nel match per la medaglia d'oro, la norvegese Jeanette Duestad ha prevalso su Anna Janssen. Un boccone amaro per la tedesca, che era in testa alla classifica fino al duello contro Duestad. Il bronzo è andato all'americana Maddalena Sagen.

Finale al fucile 50m tre posizioni, Mixed Team
Le due squadre svizzere Nina Christen/Christoph Dürr e Franziska Stark/Jan Lochbihler non gareggeranno domenica nella gara a squadre mista al fucile 50m. Il motivo: l'organizzatore ha cambiato il programma con poco preavviso. In origine, la competizione sarebbe dovuta terminare alle 12.30, ma è stata poi spostata alle 16.00, il che avrebbe reso impossibile il ritorno a casa della delegazione svizzera.

Galerie

Finalistinnen Gewehr 50m Dreistellung2 Franziska und Nina.jpg Frauen-Team.jpg Frauen-Team nach Wettkampf.jpg Frauen-Team auf Podest.jpg Franziska Nina und Chiara.jpg
swiss_olympic_member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg