Federazione sportiva svizzera di tiro

Retrospettiva Campionati europei fucile e pistola ad Osijek (CRO)

I tiratori svizzeri ritorno in Patria con complessivamente nove medaglie dai campionati europei indoor e outdoot tenutisi ad Osijek (CRO). Un resoconto.

Dal punto di vista svizzero, la medaglia di bronzo nel 3x40 maschile a squadre può essere considerata storica. Le donne juniores hanno vinto l'argento nella stessa disciplina. Nelle discipline non olimpiche, la delegazione svizzera ha potuto festeggiare quattro ori, due argenti e un bronzo. Una goccia di amarezza era il cartellino olimpico non conquistato da Jan Lochbihler per i giochi olimpici di Tokyo. Nel complesso, il risultato degli svizzeri nelle gare dei 10 metri è stato sconfortante: nessun tiratore d'élite è arrivato in finale.

 

Discipline olimpiche

Fucile 50m 3x40

La finale del Team fucile 50m 3x40 uomini ha fatto battere più forte il cuore degli appassionati svizzeri di tiro: Jan Lochbihler, Christoph Dürr e Fabio Wyrsch hanno sconfitto i francesi nella gara per la medaglia di bronzo con un impressionante 51:39. Questo ha significato la prima medaglia del campionato europeo nella competizione a squadre tra gli uomini al 50m tre posizioni da oltre quarant'anni.

Nella gara individuale tutti gli occhi svizzeri erano puntati su Jan Lochbihler, che certamente non ha ridotto la pressione per il solettese: per Lochbihler si trattava dell'ultima possibilità di assicurarsi un cartellino per i giochi olimpici di Tokyo - la partecipazione alla finale era obbligatoria. Alla fine, sono mancati cinque punti per la finale. "Tutto sommato, Jan ha mostrato una buona gara - ma questo purtroppo non era ancora abbastanza", ha detto Daniel Burger, responsabile dello Sport d’elite. "È dura". Oltre a Lochbihler, Christoph Dürr ha mostrato la sua migliore competizione internazionale con un ottimo 1176 punti che gli è valso un buon 12° posto.

Tra le donne, Nina Christen ha dovuto accontentarsi della medaglia di legno dopo una grande gara di qualifica con 1180 punti (terzo posto).

Franziska Stark ha mostrato una buona performance: dopo un ottimo piazzamento nelle ultime competizioni juniores, è arrivata di nuovo in finale nella sua prima competizione da elite. Purtroppo, il tanto agognato cartellino era ancora lontano in questo giorno; avrebbe dovuto vincere. Tuttavia, il 7° posto mostra il suo sviluppo positivo e il grande potenziale della Svizzera orientale.

Juniores donne 3x40

Le juniores Sandra Arnold, Marta Szabo e Jennifer Kocher hanno dato un forte segnale per il futuro vincendo l'argento di squadra nel match a tre posizioni. Le donne svizzere hanno gettato le basi con un'eccellente performance nel Medal Match, che le ha catapultate al primo posto in classifica. Nella partita per l'oro, il trio ha dovuto inchinarsi contro gli forti italiani.

Già nella competizione individuale Arnold e Kocher si sono qualificati per la finale delle migliori otto. Con il sesto posto (Kocher) e l'ottavo posto (Arnold), entrambe hanno ottenuto ottimi risultati nella loro primissima competizione outdoor.

Pistola 25m donne

I campionati europei sono andati in modo amaro per Heidi Diethelm Gerber. Dopo aver dovuto accettare un sei nella prima serie di precisione alla pistola sport, questa ipoteca era già troppo pesante per uno dei primi posti. Alla fine, la turgoviese si è piazzata 30° agli ultimi campionati europei della sua eccezionale carriera.

 

Discipline non olimpiche

Fucile 300 donne, a terra

Proprio all'inizio delle discipline non olimpiche a 300m, le debuttanti del campionato europeo Muriel Züger e Anja Senti si sono fatte strada verso l'oro e il bronzo nella gara a terra. Di conseguenza, Daniel Burger era molto felice: "Muriel aveva già segnato il massimo dei punti a terra al fucile 50m a tre posizioni. Con la sua eccellente performance a 300m e vincendo l'oro, dimostra che è una delle migliori tiratrici a terra in Europa".

Anche Anja Senti ha mostrato una performance eccellente. Il team degli allenatori era convinto in anticipo che sarebbe stata in grado di sparare ad un ottimo livello, ha detto Burger. "Anja Senti è una stella nascente nel cielo del tiro sportivo svizzero".

Fucile 300 donne, 3x40

L’esperta Silvia Guignard è diventata meritatamente campionessa europea nei 300m 3 posizioni. La zurighese ha mostrato una performance complessivamente convincente, è stata particolarmente forte nelle posizioni in ginocchio e a terra. Solo la svedese Elin Ahlin le ha tenuto testa per molto tempo. La decisione è stata presa in piedi quando Guignard ha ottenuto sette punti in più nella terza serie e ha distanziazo la svedese.

Gara a team, uomini

Jan Lochbihler, Gilles Dufaux e Sandro Greuter hanno vinto l'oro nella competizione a squadre. Nel primo turno di qualifica si sono classificati terzi. Nel Q2, il trio svizzero ha battuto nettamente la squadra finlandese, assicurandosi così il posto nel "Gold Medal Match". Qui gli svizzeri hanno relegato la squadra chiaramente favorita dell'Austria al secondo posto con 46:38.

Gara a team, donne

Solo due squadre di Svizzera e Polonia, hanno gareggiato nella competizione a squadre femminile. Silvia Guignard, Muriel Züger e Anja Senti hanno combattuto un forte duello contro le europee dell'est fino alla fine. Solo nell'ultimo colpo i polacchi hanno potuto superare la squadra svizzera. La Svizzera ha perso con 44:46 e ha vinto l'argento.


Gare Mixed

Alla fine degli europei, gli svizzeri hanno dominato ancora una volta nella loro disciplina preferita e hanno vinto l'oro e l'argento nella competizione mista nelle tre posizioni. Dopo la qualifica per “medal matches” il Team Switzerland 2 con Anja Senti e Gilles Dufaux era in testa davanti a Switzerland 1 con Silvia Guignard e Jan Lochbihler. Nel match successivo per la medaglia d'oro, il Team Switzerland 1 ha ribaltato la situazione: Lochbihler e Guignard hanno relegato Dufaux e Senti al secondo posto in un emozionante duello terminato a 32:24 e hanno vinto la medaglia d'oro.

Competizioni indoor

Le gare a 10m sono state deludenti dal punto di vista svizzero: nessun tiratore elite è arrivato in finale.

Alla carabina ad aria compressa, sia le donne che gli uomini hanno mancato un posto in finale. Lo stesso vale per i tiratori alla pistola: Heidi Diethelm Gerber non è stata in grado di difendere la sua medaglia d'argento dei campionati europei dello scorso anno e ha finito al 19° posto, mentre Jason Solari anche lui ben al di sotto delle aspettative nella pistola ad aria compressa, ha terminato al 35° posto. 

Nella competizione mista a squadre, in cui Diethelm Gerber e Solari avevano clamorosamente vinto la medaglia di bronzo agli europei 2020, i due non sono stati anche in grado di competere per i primi posti. Alla fine si sono classificati al 26° posto.

Galerie

K800_Podest Züger Senti.JPG K800_Podest Titel.JPG K800_Victory-Zeichen.JPG K800_Resultatewand.JPG K800_Podest.JPG K800_Tabelle.JPG K800_Podest.JPG EM_Osjek-2021_0603_G300W3P_Guignard_5.jpg