Federazione sportiva svizzera di tiro

Soletta si impone tra gli elite

Die siegreichen Solothurner, flankiert von der Ostschweiz auf Platz 2 und den Dritten aus der Zentralschweiz

Die siegreichen Solothurner, flankiert von der Ostschweiz auf Platz 2 und den Dritten aus der Zentralschweiz

Dopo il bronzo dell'anno scorso, Soletta si impone quest'anno in modo chiaro. Argento alla Svizzera orientale che aveva vinto le scorse due edizioni. Il bronzo è andato a Zentralschweiz che ha superato Berna per gli appoggi.

La squadra di Soletta ha dovuto attendere a lungo per questa vittoria agli interfederativi al fucile 50m: nel 1977 e nel 1935 i solettesi si sono imposti per le ultime volte. All'86ª edizione si è aggiunto il terzo trionfo, sabato a Schwadernau. Jan Lochbihler e le quattro tiratrici Michèle Bertschi - la basilese ha gareggiato per la prima volta per Soletta - Jasmin Blum, Janine Frei e Sina Jeger hanno ottenuto la vittoria per Soletta. Insieme, i cinque hanno ottenuto un punteggio medio di 579.400 punti nel 3x20 colpi; ciascuno nelle posizioni in ginocchio, a terra e in piedi, battendo così nettamente la Svizzera orientale, che ha totalizzato 576.667 punti.

Battuti i detentori degli ultimi due titoli

Il secondo posto è stato conquistato dalla Svizzera orientale, che ha ottenuto il successo nelle ultime due edizioni. Il sestetto composto da Franziska Stark, Christoph Dürr, Andrea Rossi, Nadja Kübler, Patrick Zihlmann e Martina Kaiser ha perso quasi tre punti contro la vittoriosa squadra di Soletta, ma si è lasciato alle spalle la Svizzera Centrale, terza classificata, per quasi quattro punti. Per conquistare la medaglia di bronzo, tuttavia, la Svizzera centrale ha avuto bisogno di una migliore serie piedi per superare i bernesi, che avevano lo stesso punteggio di 572.833. Nina Christen, unica tiratrice della Svizzera centrale, ha ottenuto il terzo miglior risultato individuale (575 punti) dietro a Jean-Claude Zihlmann (585) e Fabio Wyrsch (577).

due migliori prestazioni personali

Chiara Leone ha ottenuto il miglior risultato individuale al match interfederativo. La squadra argoviese, che si è classificata settima dietro Zurigo, seconda classificata dello scorso anno, e Linth, ha ottenuto un nuovo record personale nel 3x20 con 593 punti in condizioni piuttosto avverse. Anche Janine Frei di Soletta ha ottenuto la sua migliore prestazione con 585 punti. Ha ottenuto solo due punti di distacco da Jan Lochbihler, che faceva parte della squadra, e insieme ai suoi tre compagni , che hanno totalizzato tra i 577 e i 573 punti, ha contribuito in modo significativo al successo di Soletta, che aveva già vinto l'anno scorso la gara juniores.

Da zagabria a Schwadernau

Michèle Bertschi, vincitrice di due medaglie alla finale di Coppa Europa al fucile 300m a Zagabria, era tornata da lì insieme ad Anja Senti, medaglia d'oro e nuova detentrice del record europeo con 600 punti a terra, solo nella notte su sabato. Entrambe hanno gareggiato per le loro federazioni dopo poche ore di sonno. Anja Senti, che aveva già sparato nella prima tornata, ha totalizzato 568 punti. Silvia Guignard, vincitrice della finale CE con il fucile standard, sabato si è presa una pausa. (Andreas Tschopp)    

Galerie

Weitere Bilder

swiss_olympic_member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg