Federazione sportiva svizzera di tiro

Presa di posizione della FST sulla situazione in Ucraina

La Federazione sportiva svizzera di tiro condanna in modo chiaro l’attacco delle forze armate russe all’Ucraina. La FST ha deciso di non partecipare con i propri atleti e funzionari alle competizioni previste in Russia e in Bielorussia.

Il comitato della Federazione sportiva svizzera di tiro è scioccato dagli eventi in corso in Ucraina. Come risultato dell'invasione delle forze armate russe e degli attacchi in corso, la FST ha deciso di cancellare tutte le competizioni previste in Russia e Bielorussia. Inoltre, la FST non inviterà atleti e squadre, compresi i funzionari allenatori, dei due paesi per allenamenti e competizioni internazionali. La FST sostiene quindi la posizione di Swiss Olympic.

La Federazione sportiva svizzera di tiro condanna fermamente l'attacco della Russia all'Ucraina e la relativa violazione del diritto internazionale. La FST si batte per la conservazione dell'ordine libero e democratico e considera l'importanza del nostro sistema di milizia come pilastro portante di una società libera e democratica.

«Il nostro pensiero va alla famiglia dei tiratori ucraina e alle cittadine e cittadini ucraini che devono temere per la loro vita e per la loro patria», dice Luca Filippini, presidente della FST.

 

 

 

 

 

 

swiss_olympic_member.png Swisslos_Logo.png Logo_LoRo.jpg STG_ohne_Claim_RGB.jpg